Atti dei Georgofili In Anteprima

La net WaterFootprint nei sistemi zootecnici

Giuseppe Pulina*; Alberto Stanislao Atzori; Caterina Canalis; Bruno Stefanon

Pagine: 7

Copyright Accademia dei Georgofili

I prodotti di origine animale sono considerati i più alti consumatori di acqua. La riduzione della pressione sulle risorse idriche dei prodotti alimentari è una grande sfida per l’umanità e la conoscenza del consumo di acqua è rilevante per i governi nazionali per pianificare e valutare la loro politica ambientale e la sicurezza alimentare. In questo lavoro si riportano i risultati ottenuti con l’applicazione del metodo dell’impronta idrica netta (WFPnet), alla stima del consumo di acqua per la produzione di latte ovino e bovino e di carne bovina in diverse situazioni di differenti utilizzazioni idriche delle colture (water use efficiency WUE; alto, medio e basso) in condizioni mediterranee. Il risultato dei valori WFPnet è risultato di molto inferiore a quelli normalmente riportati dal WFPnetwork per carne e latte.

Abstract

Animal products are considered the highest consumers of water. The reduction in the pressure on water resources from food products is a major challenge for humanity, and knowledge of water consumption is relevant for national governments to plan and assess their environmental policy and food security. The net Water Footprint (WFPnet), a new approach to calculate the water footprint, estimate the water consumption for sheep and cow milk and cattle meat production in different crop water use efficiencies (WUE; high, medium and low) scenarios under Mediterranean conditions. The WFPnet values result much lower than current WFP values for both meat and milk.