Accademia dei Georgofili: da oltre 250 anni per il progresso delle scienze e delle loro applicazioni all'agricoltura in senso lato, alla tutela dell'ambiente, del territorio agricolo e allo sviluppo del mondo rurale
copertina non disponibile

Supporto: online
Anno di edizione: 2014
17 pp.
disponibile per il download

Produttori e caratterizzazione degli oli extravergini di oliva

Andrea Di Vecchia

La zona DOP "Colline Pontine" occupa la fascia pedemontana e collinare della Provincia di Latina con una superficie olivata di circa 13.000 ha. È una degli areali olivicoli più vasti per omogeneità e condizioni geografiche d'Italia e unico per la cultivar Itrana che produce olio extravergine di oliva e olive da mensa. Il progetto "Olivicoltura di qualità e territorio - DOP Colline Pontine", promosso dall'Istituto di Biometeorologia del CNR e dall'ASPOL, ha l'obiettivo di definire, a partire dai produttori leaders, i caratteri organolettici e bio-chimici dell'olio extravergine di oliva DOP Colline Pontine e il grado di variabilità nonché i fattori che ne determinano la qualità e la specificità. L'approccio seguito dal progetto di porre al centro dello studio i produttori e i processi decisionali ha portato a una miglior comprensione dei limiti allo sviluppo e delle potenzialità della zona DOP Colline Pontine come sistema olivicolo complesso.

abstract

The PDO "Colline Pontine" is located on the the foothills and hills of the province of Latina with an extension of about 13,000 ha. It is one of the largest olive growing region for homogeneity and geographical conditions of Italy and unique for Itrana cultivar that produces extra virgin olive oil and table olives. The " Olive quality and territory - PDO Colline Pontine " project, promoted by the Institute of Biometeorology - CNR and ASPOL, aims to define, from the producers leaders of extra virgin olive oil PDO"Colline Pontine", organoleptic qualities, bio-chemical characteristics and the factors that determine the quality and specificity. The approach taken by the project to focus on the producers and the decision-making processes has led to a better understanding of the limits to growth and the potentiality of the PDO Colline Pontine areas as oil producing complex system.

articolo contenuto in Quaderno V_2013

 

© 2008 Accademia dei Georgofili - tutti i diritti riservati - Cod.Fis. 01121970485 | | | disclaimer - crediti - privacy - accessibilità  - mappa del sito 

nuova ricerca

ricerca avanzata

area riservata